Pizza e delivery di qualità: 5 buoni motivi per ordinare le specialità di Simone Padoan con “I Tigli a casa tua”

Perché scegliere una pizza che deve attraversare mezza Italia per essere consegnata a domicilio? Se non bastasse il nome di Simone Padoan a garantire la bontà del prodotto, ecco alcune valide motivazioni per farsi un regalo con il delivery de I Tigli.

532 Km. Questa la distanza che separa San Bonifacio, piccolo comune del veronese, da casa mia. Saranno almeno 5 ore e mezza di macchina, perché abito a Roma e “I Tigli” è in Veneto, ma appena ho saputo che Simone Padoan si era organizzato per spedire i suoi prodotti in tutta Italia ho deciso di prenotare una box formato famiglia. L’ho fatto senza pensarci troppo. La mia è stata una scelta impulsiva, dettata dall’amore viscerale che da quando ne ho memoria nutro nei confronti della pizza.

1) Premessa necessaria: se non provi non sai. Se provi, ne vale la pena.

La box
Il contenuto della box appena arrivata: 4 scatole e una busta etichettate con le istruzioni.

La vostra prima obiezione (legittima) potrebbe essere questa: “Con tutti i locali romani che sfornano prodotti d’alta qualità, che bisogno c’è di far arrivare 4 tonde proprio da Verona?”. La seconda obiezione, poi, già me la immagino: “Fra l’altro, una parte del lavoro devi farla tu. Ricevi un kit con basi e ingredienti sottovuoto, da completare a casa. Insomma, non mangerai davvero la pizza di Padoan”.
Vi confesso che ho riflettuto a posteriori su questi interrogativi – ormai avevo già prenotato, ma si sa, a volte la golosità prevale sul raziocinio- e ho preferito godermi l’esperienza prima di trarre delle conclusioni affrettate.

Ingredienti sottovuoto
Ingredienti sottovuoto della pizza Seppia e piselli

Ora che ho assemblato, cotto, farcito e assaporato le pizze a degustazione firmate Padoan, posso scriverne a stomaco pieno e con cognizione di causa. Due premesse e poi passiamo al sodo: non è colpa mia se gli scatti stimolano la salivazione (le pizze sono davvero belle) e sappiate che sono stata il più oggettiva possibile nel raccontare la mia esperienza. Perché qui non si sponsorizza nulla, si ragiona sulla qualità del prodotto. Continuate a leggere e scoprirete con me perché ne è valsa davvero la pena.

2) “I Tigli a casa tua” è il primo delivery di pizza a livello nazionale. E funziona benissimo

Pizza Ligure appena farcita

Simone Padoan è un precursore: ci ha stupiti anche questa volta, sviluppando per primo un servizio di consegne a domicilio che copre tutta Italia. L’organizzazione dei vari step è rigorosa e ben strutturata, a iniziare dal sito web, dove è possibile prenotare in pochi passaggi. Le indicazioni sulle pizze sono chiare e dettagliate, al punto da includere una tabella con i valori nutrizionali (avrebbero potuto tranquillamente ometterli, ma trovate pure quelli). Ho ricevuto due mail : una di conferma, dopo aver effettuato l’ordine, e una che attestava la spedizione del pacco; per il momento la box parte da I Tigli sempre a inizio settimana, dal lunedì al mercoledì.

Tabella
Tabella con le informazioni nutrizionali della pizza Seppia e piselli

Sono rimasta molto colpita dalla telefonata ricevuta il giorno precedente la consegna, da parte dell’azienda che distribuisce le pizze a Roma. Il responsabile mi ha fornito ogni informazione utile, dal rispetto della catena del freddo all’orario in cui sarebbe arrivato il pacco la mattina successiva. Insomma, già questo fa capire che il delivery di Padoan batte qualsiasi altra proposta lanciata nelle pizzerie dall’inizio del lockdown. Il test supera brillantemente 532 Km, azzerando le distanze fra Roma e San Bonifacio.

3) Un, due, tre…pizza! Tonde gourmet in poche mosse

Focus sulle seppioline grigliate, morbide e fondenti. Si cuociono in forno in una vaschetta per circa 6 minuti.

Ogni scatola contiene la base, gli ingredienti sottovuoto e il condimento. All’esterno leggo sulla targhetta le istruzioni per preparare le pizze, semplici e chiare: l’impasto può essere infornato insieme ad alcuni elementi del topping nelle apposite vaschette separate, mentre altri ingredienti devono essere tuffati in acqua bollente (come la crema di piselli) o aggiunti semplicemente in uscita (è questo il caso della burrata, che rilascerebbe troppo siero con il calore del forno).

Base pizza
Base precotta della pizza Seppia e piselli, pronta da infornare per 4 minuti

I tempi riportati sulla confezione sono precisi al minuto, come ho potuto constatare seguendo i vari passaggi alla lettera. Basta organizzarsi e, se bisogna farcire più pizze contemporaneamente, chiedere la collaborazione degli altri membri della famiglia, in modo che ognuno pensi alla propria. Per i più pigri sono disponibili gusti a base di materie prime completamente fresche, come la pizza con burrata e prosciutto crudo: spontanea e immediata, tanto quanto l’acquolina in bocca che ci ha spinti a divorarla in pochi bocconi.

Crudo e burrata
Pizza con prosciutto crudo e burrata

Realizzare il condimento, comunque, è piuttosto semplice; la mozzarella Fior di Latte, le olive e i datterini, ad esempio, si trovano già tagliati in piccoli pezzi all’interno delle bustine, pronti per essere disposti sul disco nel minor tempo possibile. La salsa di pomodoro, l’olio al basilico o la crema di piselli, poi, vanno versati sull’impasto praticando un taglietto sull’involucro trasparente, che si trasforma in una sac à poche. A discrezione ci si può aiutare con una spatola o un cucchiaio per spalmare uniformemente questi condimenti semiliquidi, ma parliamo di sottigliezze. In conclusione: per ottenere delle pizze perfette non bisogna essere dei professionisti, bastano un forno ventilato e un po’ di attenzione ai tempi di cottura dei prodotti del kit.

4) L’ estasi è assicurata. Ma capiamo anche cosa c’è dietro una pizza gourmet

Finché spicchio non ci separi. Non è uno slogan promozionale, ma l’espressione migliore per rendere l’idea: con le pizze di Padoan si instaura un rapporto d’amore che dura fino all’ultimo morso. È vero, non siamo a San Bonifacio e il kit richiede un minimo di attitudine pratica, ma la soddisfazione di gustare una delle tonde migliori d’Italia è impagabile. Personalmente, dovendo infornare più pizze in contemporanea, ho anche immaginato quanto possa essere difficile gestire il servizio di un ristorante come I Tigli.

Bufala
Pizza con mozzarella di bufala, salsa di datterini, olio al basilico e origano

Il mio sforzo è stato minimo, ma ho capito che oltre a realizzare gli impasti lo staff di Padoan deve curare nel dettaglio molte altri aspetti (a cominciare dai topping elaborati, che richiedono cotture separate e grande velocità di composizione). Mettendomi nei panni di chi ha preparato la box – facendo un doppio lavoro per precuocere e impacchettare ogni singolo ingrediente- ho apprezzato molto di più l’organizzazione che c’è dietro l’idea del kit.

5) Sapori pazzeschi. Impossibile descriverli, ma ci ho provato

Seppia
Pizza con crema di piselli, seppioline grigliate e pomodorini confit

Passiamo alle pizze: ho assaggiato quattro tipi differenti, sia per impasto che per farcitura. La pizza Seppia e piselli ha una base ricoperta di semi che profuma di mais e ricorda il sapore della polenta. Tagliandola in spicchi si scopre una pasta morbidissima e leggera, con alveoli pronunciati. La crema di piselli (calata per due minuti in acqua bollente con tutto il pacchetto) è avvolgente e vellutata, mentre le seppioline grigliate hanno una consistenza fondente che si sposa perfettamente con l’impasto. I pomodorini aggiungono sapidità e richiamano la dolcezza dei piselli.

Ligure
Pizza Ligure con Fior di Latte, pecorino ed emulsione di olio al basilico e pinoli

La Ligure è una pizza ricca, dal carattere deciso. La delicatezza del fior di latte, adagiato sulla base in cottura, contrasta con eleganza tutto il sale del pecorino e delle olive nere. Ma a farla da protagonista è l’emulsione di olio con pinoli e basilico: profumata, fresca, con note che guizzano dal vegetale alla frutta secca. La complessità di sapori, tutti in armonia fra loro, è il punto di forza di questa versione ispirata al classico pesto.

Focus sul topping della bufala con olio al basilico

Rispetto alla Ligure e alla Seppia, le altre tipologie che ho potuto assaggiare valorizzano la qualità dei prodotti con abbinamenti più immediati, ma non meno gustosi. La Bufala non delude le aspettative e, nella sua semplicità, ci regala il piacere di una mozzarella succosa, insieme a una salsa di datterini dal gusto intenso e concentrato. Anche qui l’olio e l’origano aggiungono sfumature “verdi” molto piacevoli, in contrasto con la ricchezza del formaggio.

Ingredienti freschissimi, base leggera e fragrante

Infine, Burrata e prosciutto crudo è un classico che esalta perfettamente la freschezza degli ingredienti, da aggiungere in uscita per preservarne il gusto. Il prosciutto, saporito e scioglievole, incontra la dolcezza tipica della burrata (che è proprio come l’avevo immaginata: pastosa, filante, morbida).
Che dire? Ecco i risultati dei miei assaggi. Spero che questo articolo vi abbia fatto capire quale esperienza può offrire un delivery così strutturato. Se lo provate anche voi, raccontatemi com’è andata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *